Discussione:
Pensioni: Librandi, rimborso ingiusto,un ddl per restituirlo
(troppo vecchio per rispondere)
u***@gmail.com
2015-05-12 14:55:43 UTC
Permalink
Raw Message
Per abbattere debito pubblico e per sostegno occupazione

(ANSA) - Roma, 9 mag 2015

"Dopo la contestata sentenza della Corte Costituzionale, dobbiamo consentire a chi ritiene iniquo il rimborso della rivalutazione delle pensioni per gli anni 2012 e 2013 la facolta' di destinarlo a finalita' di equita' intergenerazionale, come l'abbattimento del debito pubblico e il sostegno dell'occupazione giovanile. E' lo spirito della proposta di legge che ho appena inviato agli uffici legislativi e che, sono sicuro, trovera' nei prossimi giorni molti firmatari tra i miei colleghi parlamentari". Lo afferma in una nota il deputato di Scelta Civica, Gianfranco Librandi. "Non era difficile prevedere che molti cittadini, inclusi molti beneficiari della sentenza, trovino inaccettabile che la Corte Costituzionale abbia di fatto posto un onere multimiliardario sui lavoratori piu' giovani, cioe' i pensionati di domani. Faccio mie le parole del signor Mario Lavecchia, che in una lettera a Repubblica ieri ha giustamente parlato di 'pizzo sui nostri figli'. Con la mia proposta di legge - conclude Librandi - si puo' ridurre questa enorme iniquita'".

FONTE: http://www.gianfrancolibrandi.it/pensioni-librandi-rimborso-ingiustoun-ddl-per-restituirlo/
Rafminimi
2015-05-13 06:05:13 UTC
Permalink
Raw Message
Anche a voler dar ragione alla Fornero, volendo, poteva "salvare la
faccia", a suo tempo, prendendo esempio NON da paesi stranieri, ma da quanto
fatto negli anni '70 dai governi di Centro-sinistra. Ma Monti e co (i c.d.
"tECNICI") la conoscono la storia recente? Nel 1976 fu attuata la
trasformazione forzosa dei punti di contingenza, (per le retribuzioni oltre
un certo tetto) in titoli a 5 anni. Titoli che, alla scadenza furono pagati,
ma che molti scelsero di rinnovare volontariamente. QUESTI SOLDI,
SEMPLICEMeNTE *NON* volevano più neppure correre il sia pur ipotetico
rischio di doverne mai restituire neppure il becco di un centesimo bucato.
Loading...